Warning: Attempt to read property "post_excerpt" on null in /var/home/areasatt/ricettanapoletana/wp-content/themes/newsup/single.php on line 88

Amelia Chiarla, chef del Cardinal Mazzarino, prepara questo dolce strepitoso. Ecco la ricetta: Preparazione: Fate scaldare in un pentolino lo zucchero e l’acqua, in modo da preparare lo sciroppo. Quando lo sciroppo è pronto, unitelo direttamente nella ciotola del mascarpone e cercate di creare un composto omogeneo sbattendolo vigorosamente con una frusta da cucina. Fatto ciò, mettete la ciotola a bagno con acqua e ghiaccio per far sì che si raffreddi velocemente, continuando a mescolare. Inseriamo anche la panna montata ei pezzi del torrone sbriciolato, mescolando ancora. Dopodiché potete dividere il composto in degli stampini o in delle ciotoline e disporle in freezer per circa 2 ore. Dopo che il dolce si sarà solidificato, potete toglierlo dagli stampini e impiattarlo cospargendolo con la crema di frutti di bosco ei frutti di bosco freschi di fianco. Consigli: Consigliamo di avere molta cura e di fare molta attenzione nel mescolare tutti gli ingredienti insieme, per non rischiare di smontare il composto ottenuto. Idee alternative: Un’idea ottima sarebbe quella di aggiungere ai pezzetti di torroncino sbriciolato alcune scaglie di cioccolato. Si può guarnire anche con altra frutta fresca come fragole o ciliege e servire insieme a un po’ di yogurt.
Video Rating: 4 / 5

Angelo Piras chef e proprietario del ristorante San Domenico di Chieri (Torino) prepara questa deliziosa ricetta. assolutamente da provare 🙂 Preparazione: In una pentola capiente unite la panna e il latte e portateli ad ebollizione. Nel frattempo preparate la base del dolce: dividete i rossi dai bianchi. Ai primi unite lo zucchero, la farina e con la frusta amalgamate il tutto. Versate il latte bollito nel composto velocemente senza far cuocere l’uovo. Mescolate e rimettete sul fuoco per raddensarlo. Il composto non deve presentare grumi. Fate riprendere il bollore. Dividete poi la crema in 10 coppette e cuocete in forno a bagnomaria per circa 40 minuti. Al momento di infornare aggiungete nella teglia dell’acqua fredda, fino a metà del perimetro della coppetta, facendo molta attenzione a non farla entrare dentro. Per realizzare la variante alla liquirizia basta aggiungere al composto, prima di dividerlo in coppette, dell’essenza di liquirizia e amalgamare bene. Se non trovate l’essenza di liquirizia al supermercato provate in erboristeria. Una volta cotte aspettate il tempo di raffreddamento e ricoprire con zucchero di canna e gratinate. Per gratinare la creme brulé si può usare un cannello oppure con l’apposito ferro caldo (in vendita nei negozi di dolci). Oppure semplicemente infornando la crema con lo zucchero a massima temperatura. La parte sopra sarà croccante mentre quella sotto fredda. Decorate con il caramello, foglioline di menta e lamponi. Consigli: Una volta

Visited 26 times, 1 visit(s) today

Di benny

60 pensiero su “Ricette dolci: Semifreddo al mascarpone_uChef.it”
  1. Aw, this was a really nice post. In idea I would like to put in writing like this additionally – taking time and actual effort to make a very good article… but what can I say… I procrastinate alot and by no means seem to get something done.

  2. Thanks for revealing your ideas with this blog. As well, a fairy tale regarding the banks intentions whenever talking about property foreclosures is that the traditional bank will not take my repayments. There is a fair bit of time that the bank is going to take payments from time to time. If you are very deep within the hole, they are going to commonly require that you pay the particular payment 100 %. However, that doesn’t mean that they will not take any sort of repayments at all. Should you and the financial institution can find a way to work something out, this foreclosure process may cease. However, if you continue to miss out on payments under the new approach, the foreclosed process can pick up from where it was left off.

  3. e tu con un forno cosí cucini la crema catalana a bagnomaria?!?!?!?! mai provato con il vapore?

  4. non capisco perche dice creme brulee alla catalana…o è creme brulee oppure crema alla catalana…non puo essere tutte due???sono due cose diverse…una vieni fatta con PANNA E SOLO PANNA E COTTA IN FORNO A BAGNO MARIA; L?TALTRA CON LATTE E COTTA SUL FORNELLO::::DAI:::POI HAI RAGIONE PER LE UOVA!!!!

  5. infatti anche io nn capisco perchè creme brule alla catalana ci sono la creme brule che sono con la farina e la crema catalana che nn la ha tanto per chiarire un punto ^^. Poi il latte conviene farlo sempre stiepidire un pò e alla fine conviene filtrarlo il latte nn buttarlo così ^^.

  6. bello ma la decorazione col caramello e esagerata troppo grossa se non la vuoi mangiare dove la metti ? per la questione delle vuova non c’e’ pericolo perche sono cotte

  7. Perche creeme brulee alla catalana??? il creeme brulee non ha farina, e la crema catalana invece ha fecola di mais (Maizena), e non farina, piu la cannella e la buccia di limone. Diciamo che ha fatto una mischia di tutti e due i dolci. Comunque la decorazione con il caramello e’ una cosa stupida perche e troppo grande, se il cliente non la vuole che se ne fa? dove la mette e poi non e una decorazione mangiabile.

  8. Ya-mi! Looks very good! I liked also the fact that all is done by hand, and sure going to try it myself 😉 Thanks for uploading, and as my daughter is a soprano-singer: thanks chef Angelo Piras for decorating with the Sol-key at 7:38 – 7:42!

  9. Vabbè, ma con tutte queste decorazioni ti scordi anche di quello che c’era nella terrina… :/

  10. Thanks for this. It looks marvelous! I have one question: Could it be also with another kind of cheese, or only with mascarpone?

  11. Hi, mascarpone cheese is basic for this recipe. you can find it with english dubbing on our Uk channel uChefdotit.
    Enjoy 😉

  12. no, it’s an italian sweet called TORRONE but i think you could fing it in an “ITALIAN DELICATESSEN SHOP” if u v got one 😉 i looooove cooking!

  13. se invece delle mini ciambelle esava dei tubicini secondo me era + bello comunque una ricetta da leccasri i baffi

  14. Ricetta interessante…..soprattutto per l’uso dello sciroppo a 121° direttamente nel mascarpone per creare una sorta di base semifreddo. Personalmente non amo molto il torroncino all’interno del composto, avrei preferito una parte croccante separata tipo una base di daquoise e un paio di tegoline e magari un formato più elegante in monoporzione come un mini-muffin o un paio di financier. In ogni modo……interessante.

  15. mamma mia lo stavo mangiando con l’immaginazione!!! mamma mia…..no no no lo devo fare al piu presto

  16. @SoulsCrasher …..Ge..gE..Mmmmh!Prima d’imparare a cucinare,impara un pochino,non dico tanto,…Ge…gE..l’ortografia.Poi se sei pieno di fortuna,puoi purgarla fuori come la diarrea,porco terrone.Ge..gE…Mmmmh!Siete carne da macello per la mia catena di Fast-Food!…Quasimodo esiste.

I commenti sono chiusi.