Il pandoro è insieme al panettone il dolce di Natale per eccellenza. Anche se a prima vista potrebbe sembrare il contrario, la preparazione del pandoro è più lunga e complessa rispetto a quella del panettone ma volete mettere la soddisfazione preparare un pandoro artigianale da offrire a parenti e amici durante pranzi e cenoni?

La ricette che vi presentiamo è quella originale del pandoro di Verona, quello a cui siamo più abituati ma non scordate che ne esiste anche una variante napoletana.

250  gr di farina + q.b. per l’impasto iniziale | 180 gr di burro | 2 uova  intere + 3 tuorli | 3 cucchiai di zucchero | 1 panetto di lievito di birra | 1 cucchiaino di vanillina | 1 pizzico di sale

Preparazione

In un recipiente versate una tazzina di acqua tiepida e scioglieteci il lievito di birra. Aggiungete poi farina quanto basta a ottenere un impasto non appiccicoso, che lascerete poi lievitare, coperto da un panno,  per 25 minuti.

Trascorso il tempo, in un altro recipiente mescolate 1 uovo e 1 tuorlo con 1 cucchiaio di zucchero. Aggiungete poi 10 gr di burro fuso e infine 70 gr di farina. A questo impasto unite quello precedentemente lievitato. Lavoratelo per bene, poi copritelo e lasciatelo lievitare per circa un’ora, durante la quale dovrà raddoppiare il suo volume.

Quando anche il secondo impasto avrà lievitato, mescolate un uovo intero e due tuorli con 2 cucchiai di zucchero e 20 grammi di burro fuso. Aggiungete un pizzico di sale e un cucchiaino di vanillina. Infine aggiungete 180 gr di farina.

L’impasto deve essere morbido ma lavorabile e non deve attaccarsi alle mani, altrimenti sarà necessario aggiungere dell’altra farina.

Stendete la pasta con il mattarello e dategli la forma di un quadrato. Al centro del quadrato ponete 150 gr di burro in pezzetti. A questo punto chiudete in quadrato portando i quattro angoli verso l’interno e stendete nuovamente l’impasto dandogli la forma di un rettangolo.

Ripiegate l’impasto tre volte e lasciate lievitare 25 minuti.

Passato il tempo di lievitazione, stendere nuovamente l’impasto, conferitegli di nuovo la forma di un rettangolo e piegatela nuovamente in tre parti e lasciatela lievitare altri 25 minuti.

Ponete l’impasto nell’apposito stampo e lasciarlo lievitare fino a che l’impasto non arrivi ai bordi dello stampo.

Cuocere in forno preriscaldato a 190° per circa 40 minuti, portando la temperatura a 160° a metà cottura.

Verificate con uno stecchino lungo (del tipo per spiedini) che l’interno sia cotto.

Togliete il pandoro dal forno e lasciatelo raffreddare prima di servire.

La prima volta che ho provato questa ricetta non avevo lo stampo adatto così ho utilizzato uno stampo da torta a forma di stella. Il pandoro è venuto più largo e più basso ma ugualmente soffice.

Tags: , , , , , ,

Visited 6 times, 1 visit(s) today